Un piccolo rifugio
sulle alte vette orobiche

accessibile da piu' sentieri
sia dalla Brembana che dalla Valtellina

image01

Sulle Alpi Orobie

al confine tra la Valle Brembana e la Valtellina
Rifugio posto a 2.222 m s.l.m.

image01

nel regno degli Stambecchi

in un luogo panoramico
nelle immediate vicinanze del Laghetto Piazzotti

image01

Apertura del Rifugio Benigni: da Giugno a Settembre
Posti Letto 20 - Tel./Fax: 0345.89033 - Cell.340.7714820 - email: rifugiobenigni@gmail.com



Il rifugio Cesare Benigni si trova nel Parco delle Orobie Bergamasche (www.parcorobie.it) ed è sito all’inizio di un piccolo altopiano che partendo dal lago Piazzotti si protende tra la val Salmurano e la val Tronella, proprio sul confine tra le province di Bergamo e Sondrio. Tra rocce, pratini, pozze d’acqua e stambecchi si gode di una vista grandiosa che spazia dalle vette del gruppo Masino-Bregaglia, al Disgrazia, alla Valmalenco, fino ad abbracciare tutte le Orobie e raggiungere la pianura.

E’ posto tappa del sentiero 101 delle Orobie Occidentali ed è raggiungibile in 2-3 ore da diversi punti di accesso sia in alta val Brembana che dalla val Gerola e, impiegando un po’ più di tempo, anche dalla Valsassina e dal passo di San Marco; per questo è meta ideale per escursioni di diverso tipo: la semplice gita in giornata, il pernottamento in rifugio, il giro ad anello di uno o più giorni o la traversata.

Nelle vicinanze potete trovare diverse vie di arrampicata, alcune delle quali attrezzate (relazioni consultabili in rifugio), e numerose vette, raggiungibili con le più varie difficoltà: cima Piazzotti (2349 m, 20′), pizzo Trona (2510 m, 2 ore e 30′), pizzo Tre Signori (2554 m, 3 ore), monte Valletto (2371 m, 1 ora e 30′), pizzo Giacomo (2184 m, 1 ora). Salendo al rifugio incontrerete molti animali: una grande quantità di marmotte e stambecchi, e quando c’è poca gente, se si è più fortunati, anche camosci, rapaci, volatili del bosco, volpi, cervi..